a cura della prof.ssa Daniela D'Aversa

ALL’ALBERGHIERO DI VINCHIATURO LA VALUTAZIONE ORGANOLETTICA DELL’OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA

Anche quest’anno scolastico, nel mese di dicembre, le classi terze dell’IPSEOA di Vinchiaturo sono state coinvolte nel progetto sulla “Valutazione organolettica dell’olio extravergine d’oliva”, finalizzato alla valorizzazione della qualità di un prodotto tipico del nostro territorio e alimento cardine della dieta mediterranea, caratterizzato da peculiari proprietà chimiche, nutrizionali e organolettiche che lo rendono un prodotto unico. Durante le lezioni sono stati analizzati i diversi fattori che incidono sulla qualità dell’olio: le caratteristiche della materia prima (oliva), le modalità di raccolta, trasporto e conservazione delle olive al frantoio, le diverse tecnologie di estrazione e le modalità di conservazione dell’olio. Gli alunni hanno approfondito le caratteristiche chimico fisiche dell’olio d’oliva e l’importanza dell’uso di questa tipologia di olio in cucina. Nel corso delle lezioni un’attenzione particolare è stata rivolta alle caratteristiche organolettiche del prodotto, per cui è stata organizzata un’attività laboratoriale finalizzata all’applicazione della procedura ufficiale per la valutazione organolettica degli oli vergini d’oliva. Gli studenti sono stati guidati in un percorso sensoriale utilizzando i sensi dell’olfatto e del gusto per riconoscere alcuni pregi dell’olio extravergine d’oliva quali l’amaro ed il piccante e anche alcuni difetti degli oli più diffusi quali il rancido e l’avvinato. La procedura utilizzata per la valutazione organolettica degli oli vergini d’oliva è la stessa seguita nei corsi tecnici per il conseguimento dell’idoneità fisiologica all’assaggio dell’olio e la formazione della figura professionale dell’assaggiatore di olio (Reg. CEE n. 2568/91).

A completamento del progetto, gli alunni hanno partecipato il giorno 17 dicembre 2019 alle attività previste per la seconda edizione della “Settimana della cultura dell’olivo e dell’olio” presso l’Istituto Tecnico Agrario di Larino; inoltre hanno visitato il frantoio di Bruno Mottillo, dotato di attrezzature tecnologiche moderne per l’estrazione dell’olio; durante la visita i ragazzi hanno particolarmente apprezzato il momento della degustazione dell’olio monovarietale ottenuto dalla cultivar Gentile di Larino.

Il progetto svolto si colloca nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento, con gli obiettivi di: riconoscere il valore e le potenzialità dei prodotti tipici del territorio e le figure professionali collegate; imparare a collaborare e partecipare comprendendo i diversi punti di vista delle persone; imparare a comunicare utilizzando un linguaggio specifico e corretto; fornire elementi di orientamento professionale; favorire l’acquisizione di capacità relazionali; integrare i saperi didattici con saperi operativi; arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l’acquisizione di competenze spendibili nel mondo del lavoro.

Agrichef CIA: una seconda edizione molisana tutta da scoprire.

Il “Festival Agrichef” approda in Molise con la seconda edizione. Nuovo format, nuovi protagonisti, gli agrichef diventano tutor degli alunni dell’Alberghiero. Saranno cinque le aziende agrituristiche che quest’anno presenteranno le loro ricette per la partecipazione al concorso Agrichef nazionale, organizzato dalla Confederazione Italiana Agricoltori. La CIA, in collaborazione con l’Associazione Turismo Verde, rappresentata da Pino Rosa (titolare dell’Agriturismo “La Ginestra” di Cercemaggiore), intende riproporre il Festival Agrichef presso l’istituto Alberghiero di Vinchiaturo, con modalità diverse rispetto alla scorsa edizione. Gli alunni, che lo scorso anno sono stati gli “assistenti” degli Agrichef, quest’anno sono chiamati a rivisitare le ricette suggerite dagli agriturismi, magari con l’aggiunta di un nuovo ingrediente o dando un tocco originale ed innovativo al piatto. Il primo incontro tra aziende agrituristiche e giovani chef si è tenuto presso l’Agriturismo Casale Rosa di Vinchiaturo, dove sono stati presentati i primi tre piatti da parte di due agrichef, Pasquale Rosa di “Casale Rosa” e Rosetta Ricciardi dell’agriturismo “La Castagna”. I ragazzi hanno assistito alla preparazione di ravioli ripieni al baccalà, polenta e salsiccia e pollo ripieno. Il prossimo incontro è previsto per il 23 gennaio presso l’Agriturismo “La Ginestra” di Cercemaggiore. L’evento finale avrà luogo a Vinchiaturo presso l’Istituto Alberghiero, presumibilmente a metà marzo. La giuria sarà composta dai titolari delle aziende agrituristiche, dal Dirigente scolastico, da food blogger ed esperti del settore enogastronomico. Il piatto vincitore parteciperà alla fase nazionale ad Amatrice.

Alternanza scuola-lavoro: l’Alberghiero di Vinchiaturo a Milano per “Identità di Formazione”.

Il progetto “Identità di Formazione” è un’esperienza di alternanza riservata ai migliori alunni degli Istituti Alberghieri ed ha un grande valore formativo. E’ realizzato da ArCo in collaborazione con Identità Golose, Magenta Bureau, Arte del Convivio e JobTraining e prevede, oltre alle ore in sala e cucina, anche una parte di formazione. Da lunedì 13 gennaio e per due settimane due alunni della classe quinta (enogastronomia settore cucina) hanno la grande opportunità di lavorare con alcuni dei migliori chef del mondo, in un ambiente dove il livello qualitativo è alto e dove la possibilità di imparare è concreta. Il percorso è strutturato in attività laboratoriali nelle aule di Convivium Lab e in ore di servizio presso Identità Golose Milano. Gli studenti saranno divisi in due “classi” miste, appartenenti ai tre indirizzi cucina/sala/ricevimento e lavoreranno insieme per comprendere le sinergie, essenziali, fra queste componenti della ristorazione. I docenti dell’Alberghiero si dicono soddisfatti ed orgogliosi dei propri ragazzi, sempre disponibili ad intraprendere nuove sfide e con la valigia sempre pronta. Basti pensare che per tutto il mese di gennaio gli alunni delle classi quarte saranno impegnati in stage fuori regione presso strutture ricettive del nord Italia ed altri alunni saranno a Malta per l’esperienza Erasmus. Tutto sommato, pur essendo una piccola realtà, l’IPSEOA punta ad una reale valorizzazione delle potenzialità degli alunni ed a diventare una scuola sempre più inclusiva. Le porte dell’IPSEOA sono sempre aperte a quanti vorranno visitare la scuola e scoprire una realtà operativa e dinamica, dove i ragazzi sono i veri protagonisti.

Vinchiaturo - L’Alberghiero alla Coffee Competition di Anzio

La Coffee Competition, organizzata da Cuba Cafè è giunta ormai all’ undicesima edizione e da diversi anni vede protagonisti anche gli alunni dell’Alberghiero Matese. Il 12 dicembre una delegazione di alunni è arrivata ad Anzio carica di entusiasmo e dopo diversi giorni di preparazione. Cuba Café nasce come piccola azienda di torrefazione ad Anzio ed è cresciuta nel tempo prestando sempre molta attenzione alla qualità e alla formazione.Il concorso è rivolto agli allievi degli Istituti Alberghieri; si svolge ad Anzio ed è una vera e propria competizione tra alunni delle scuole alberghiere di tutta Italia che si sfidano sulla preparazione di bevande ed alimenti a base di caffè. Quattro le sezioni di gara: espresso, latte art, bar e pasticceria. Quattro gli alunni dell’Alberghiero Matese in gara: Marialibera D’Aversa, Laura De Lucrezia, Luigi Corzo e Yuri Di Criscio che hanno presentato rispettivamente un cappuccino con la tecnica del latte art, il cocktail Saturno, il dolce “Demasiado intenso” ed un caffè. La giuria, composta da esperti del settore, ha fornito ai ragazzi preziosi consigli e dato indicazioni per le preparazioni. I ragazzi si dicono entusiasti per l’esperienza vissuta e come loro anche i docenti.

Il menù dell’Alberghiero: corretta alimentazione condita con il piacere della tavola.

Nell’ambito delle attività di prevenzione e di promozione di corretti stili di vita l’Alberghiero di Vinchiaturo ha aderito ad un progetto proposto da “La Rete Onlus”, associazione molisana che si occupa di sostegno ai malati oncologici ed alle loro famiglie. La Rete collabora con altre associazioni, enti e strutture ospedaliere per sostenere il malato in tutto il percorso della malattia e per aiutarlo a condurre una vita il più possibile normale e serena. L’associazione svolge tantissime attività sul territorio, tra cui assistenza psicologica, informazione di carattere legale, seminari e corsi informativi, servizio di taxi sanitario, nonché organizzazione di laboratori ed umanizzazione degli spazi ospedalieri. Il progetto proposto all’Istituto alberghiero, dal titolo “Cancro: una battaglia che si può vincere?”, è rivolto alle classi seconde e prevede la realizzazione di tre incontri che hanno prevalentemente lo scopo di sensibilizzare i ragazzi su stili di vita sani. Il primo incontro si è svolto il 3 dicembre, quando è stata presentata l’attività della Onlus, il progetto e le sue finalità. Sono stati approfonditi i temi relativi agli stili di vita, in particolare circa le scelte alimentari e gli effetti sulla salute. Sono intervenute la prof.ssa Angela Cutrone (referente per il progetto), la dott.ssa Giovanna De Cerce (medico del servizio sanitario regionale), la dott.ssa Tamar Mastronardi (assistente sociale), la dott.ssa Annalisa Carrelli (psicologa). Il secondo incontro è programmato per il 10 dicembre e prevede l’approfondimento relativo agli effetti di fumo, droghe e alcool sulla salute. L’intervento sarà curato dalla stessa equipe di professionisti del primo incontro. Il terzo incontro, programmato per il 18 dicembre, vedrà i ragazzi protagonisti, dal momento che avranno il compito di realizzare un menù equilibrato, il più possibile sano e leggero, attento al gusto ed alle calorie, con l’utilizzo eventualmente di ingredienti dalle proprietà funzionali e/o nutraceutiche. Sarà un momento conviviale e di riflessione, all’insegna della salute e della solidarietà. L’intento dei docenti dell’Istituto Alberghiero di Vinchiaturo è dare stimoli positivi agli alunni, anche in termini di gratificazione per l’attività pratica svolta, ma soprattutto scopo del progetto è un invito a riflettere sul proprio stile di vita e migliorarlo.

Digitale consapevole all’Alberghiero Matese.

La scorsa settimana all’Alberghiero di Vinchiaturo si sono tenuti diversi incontri con esperti nell’ambito del progetto e-RA DIGITALE, realizzato da ADOC, Adusbef e Federconsumatori. Gli esperti intervenuti (Vincenzo Lena e Nicola Criscuoli) hanno fatto chiarezza su un fenomeno molto complesso che è quello delle Fake news. Quando si parla di fake news si pensa immediatamente alle semplici “bufale”, ma gli esperti hanno spiegato ai ragazzi che spesso si sottovaluta la complessità del fenomeno; parlare di fake news significa parlare di contenuti e fonti fuorvianti, di contenuti inventati di sana pianta per ingannare, di informazioni o immagini vere che vengono in qualche modo travisate e manipolate. Al giorno d’oggi il flusso di informazioni, che arrivano in gran parte dalla rete, è notevole ed è pertanto importante prendersi del tempo per verificare se si tratta di una notizia vera o meno; gli articoli devono essere letti attentamente, bisogna verificare la fonte e l’autore, cominciare ad allenare il proprio spirito critico e prendere consapevolezza della possibile disinformazione. Molteplici sono i motivi per cui si creano bufale; nel mondo dei social network quello che conta è il numero di click, post e follower. Questo momento di incontro tra esperti del web e ragazzi che sono costantemente “in rete” vuole essere un tassello di crescita cosciente e consapevole di formazione verso il mondo del digitale.

Domenica 1 dicembre la partecipazione dell’Alberghiero di Vinchiaturo al 18° compleanno del Centro del Molise di Campobasso.

Il 1 dicembre gli alunni dell’Istituto Alberghiero di Vinchiaturo (IISS Bojano) hanno partecipato al 18° anniversario del Centro del Molise di Campobasso. Quest’anno ospite d’onore Malgioglio. Gli alunni hanno contribuito, con la consueta professionalità, a garantire l’accoglienza e il servizio di distribuzione della tradizionale “megatorta” offerta dal Centro. La scuola, come ogni anno, ha accolto con entusiasmo la proposta di collaborazione, che ben si colloca nel progetto didattico, dal momento che rappresenta un’occasione per il potenziamento delle competenze trasversali, anche in funzione dell’orientamento professionale. Durante l’evento lo staff dell’Istituto Alberghiero ha fornito informazioni sui percorsi di studio e sugli sbocchi professionali e formativi offerti. Attività di questo genere permettono di incrementare le opportunità professionalizzanti per i ragazzi, attraverso le sinergie tra scuola e territorio.

L’alberghiero di Vinchiaturo verso la competizione “CombiGuru Challenge”

 

L’alberghiero di Vinchiaturo è tra le 130 scuole che hanno aderito all’iniziativa “CombiGuru Challenge”, promossa da una famosa azienda produttrice di forni professionali. Si tratta di una vera e propria competizione tra istituti alberghieri, particolare perché la prima parte della gara si svolge utilizzando la App CombiGuru attraverso la quale dimostrare, in modo individuale, le proprie conoscenze. I primi classificati di ogni scuola partecipante concorreranno poi alla prova finale, mettendo in campo le proprie abilità nella preparazione, a coppie, di una portata principale e di un dolce. Nei giorni scorsi il primo incontro a Vinchiaturo per “capire le regole del gioco” con Angela Valenti, Lady Chef F.I.C. della Regione Emilia Romagna e della provincia di Rimini. La Valenti è una chef specializzata sulle moderne tecniche di cucina e sulle nuove richieste di mercato, organizza e tiene corsi di formazione per la ristorazione e collabora come consulente per Aziende del settore. Durante l’incontro ha istruito i ragazzi delle classi quarte iscritti al concorso; la sua passione per la cucina e la grande professionalità mostrate hanno conquistato i ragazzi , che si dicono entusiasti e pronti alla sfida, certi che questa esperienza, diversa per molti aspetti, consentirà loro di mettersi realmente alla prova.

 

Ai ragazzi dell’Alberghiero il compito di difendere il patrimonio delle tradizioni.

“Giornata molto stimolante e positiva, densa di emozioni, entusiasmo, stimoli” , “E’ stato promosso un ottimo evento che fa onore a tutti voi docenti e soprattutto agli alunni”. Questi solo alcuni dei commenti a caldo della bella e coinvolgente manifestazione che si è svolta presso l’Istituto Alberghiero di Vinchiaturo in occasione della Giornata del Folklore e delle Tradizioni Popolari. Protagonisti gli alunni delle classi quinte che, in base al paese di provenienza, hanno sapientemente ricercato le proprie tradizioni, i giochi popolari, i piatti tradizionali ed allestito dei banchetti a tema. L’idea di organizzare un evento nella Giornata del Folklore è nata da un progetto proposto per le classi quinte, “ Il turismo responsabile di comunità : tradizione e sostenibilità”, con il quale si intende guardare alle nuove tipologie di turismo, che mirano a valorizzare località poco affollate, preservando la qualità e la quantità delle risorse naturali e l’integrità delle culture dei territori, per assicurare la continuità delle conoscenze alle generazioni future. Sette i Comuni molisani “raccontati” dai ragazzi: Vinchiaturo, Bojano, Riccia, Cercemaggiore, Morcone, Santa Croce del Sannio, Gildone. Per Vinchiaturo è stato presentato il piatto “Taccozze e fagioli”, Bojano è stato rappresentato da “La Fruffola”, Gildone ha presentato il “Baccalà arracanato”, Riccia presente con i tradizionalissimi “Spaghetti con la mollica”, Cercemaggiore ha presentato le “Ciambelline di Carnevale” , Morcone e Santa Croce “Patate e fagioli”. Sin dalle prime ore della giornata gli alunni del biennio dell’IPSEOA sono stati impegnati nell’accoglienza degli invitati e nel servizio di sala e bar, i più grandi sono stati coinvolti in cucina per la preparazione di un ottimo buffet e dei piatti tradizionali. Ospiti della giornata gli alunni della Scuola Secondaria di I Grado di Vinchiaturo (Istituto Comprensivo Matese) ed il Gruppo Folkloristico “Il Nuovo Borgo” di Vinchiaturo, nonché la Scuola di musica di Vinchiaturo. La partecipazione del Gruppo Folk ha senz’altro contribuito a realizzare il successo della giornata: musiche, balli popolari, scenette in dialetto vinchiaturese hanno fatto respirare aria di tradizione, ma soprattutto di festa e di allegria. Un gruppo di alunni dell’IPSEOA si è simpaticamente cimentato nel ballo della quadriglia, altri ragazzi hanno suonato l’organetto, da sempre strumento utilizzato per eccellenza nella musica popolare, tipico degli ambienti rurali, capace di far cantare e ballare tutti, con il suo suono armonioso. Decisamente soddisfatti i docenti dell’Alberghiero per essere riusciti nell’intento di coinvolgere i propri ragazzi in un evento che ha fatto emergere talenti nascosti, qualità umane e di attaccamento alla propria terra.

 

 

 

 

 

16 ottobre 2019

Ridurre lo spreco è un dovere. All’Alberghiero di Vinchiaturo si parla di recupero di risorse umane e materiali.

In occasione della giornata Mondiale dell’Alimentazione, 16 ottobre, all’Istituto Alberghiero di Vinchiaturo è stato affrontato il tema dello spreco alimentare e non solo. Gli alunni delle classi prime e seconde sono stati coinvolti in un breve ma intenso seminario organizzato con la collaborazione della Dott.ssa Concetta Fornaro, accompagnata da un ospite d’eccezione, Folusho, migrante nigeriano arrivato in Italia un anno e mezzo fa, con il desiderio di continuare il suo lavoro di sarto. La Dott. ssa Fornaro ha raccontato di come egli abbia avuto l’opportunità di integrarsi nel tessuto sociale molisano grazie alla sua professionalità. Folusho è abile nel riciclo e nella trasformazione di tessuti ricavati da indumenti, tende e qualsiasi oggetto che viene donato ad Officina Creattiva: “Ciò che per gli altri è un rifiuto, per l’Officina è una risorsa”, afferma la dott.ssa Fornaro. Il progetto di riciclo dei tessuti è stato possibile grazie alla donazione di macchine da cucire da parte di un’azienda tessile in dismissione, ma questo è stato solo uno degli esempi virtuosi riportati. Ammirevole, ad esempio, il progetto di recupero e valorizzazione della tradizionale mela Zitella, che grazie al pasticciere Gennaro Labbate della pasticceria “Gerri” di Agnone, ha conosciuto un nuovo utilizzo nel panettone, prodotto che per la sua unicità ha un altissimo valore di mercato. L’opera di Officina Creattiva e di tutta la rete di cooperative ed associazioni che con loro collaborano è ispirata a valori di sostenibilità ambientale e sociale e alla considerazione di essi come punto di partenza per lo sviluppo della Regione che, grazie alla sue risorse, risulta il luogo ideale per iniziare a pensare un nuovo modello di vita basato sull’economia circolare, sull’integrazione sociale e sul rispetto delle vocazioni e dei ritmi naturali del territorio. Elaborare nuovi modelli di vita e di economia risulta essere una priorità in quanto diventa sempre più evidente che l’industrializzazione senza quartiere e il consumismo sfrenato minacciano seriamente il futuro di tutte le specie inclusa, ovviamente, quella umana. I ragazzi dell’Istituto Alberghiero rappresentano al meglio le nuove generazioni che, consapevoli della minaccia rappresentata dal riscaldamento globale e dall’inquinamento, provano a pensare al futuro sperimentando nuove modalità di gestione del ciclo alimentare che abbia come obiettivo lo “spreco zero”. Le giornate di sensibilizzazione, come quella del 16 ottobre, sono necessarie per preparare i ragazzi ad essere adulti più responsabili rispetto alle generazioni passate; l’emergenza climatica e le numerose problematiche che investono regioni come il Molise (lo spopolamento, la disoccupazione ed i rischi idrogeologici) possono essere trattate ed auspicabilmente risolte soltanto attraverso lo sforzo comune di pensare nuove pratiche di produzione ed Officina Creattiva ce ne offre un’importante testimonianza.

 

 

Gli studenti dell’Alberghiero a Faifoli per non dimenticare le vittime dell'immigrazione

VINCHIATURO. Il 3 ottobre scorso, nell'ambito del- la Giornata Nazionale in Memoria delle vittime del- l'immigrazione, gli alunni dell’Alberghiero di Vinchiaturo (Ipseoa - liss Bojano) sono stati coinvolti nell'evento - organizzato sul territorio molisano dall'associazione culturale ‘Nuove Muse', in collaborazione con la mediatrice culturale Concetta Fornaro - dal titolo «La lanterna magica: storie di luoghi e persone oltre i confini».

Una festa dedicata soprattutto ai bambini delle comunità di migranti accolti sul territorio; protagonisti Montagano e la storica località di Faifoli, a pochi chilometri dal centro abitato. L'evento, coinvolgente per innumerevoli aspetti - primo fra tutti per l'incontro tra cinema, arte, cultura, prodotti del territorio e luoghi suggestivi - ha avuto come tema principale la fiaba. Tanti gli attori della giornata e tra questi i ragazzi del- l’Istituto Alberghiero che, sotto la guida attenta dei propri docenti, si sono mostrati ancora una volta pronti a collaborare, a mettersi in gioco e ad accettare nuove sfide, anche nell'ottica della vera inclusione sociale.

 

 

 

              

Il ringraziamento pubblico del magnifico Rettore Gianmaria Palmieri, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università del Molise per il servizio di catering offerto dall’Alberghiero di Vinchiaturo alla cerimonia, rappresenta un riconoscimento importante per il nostro istituto.

brigata anno accademico Palmieri

 

Il merito va alle classi seconde per l’accoglienza e alle classi terze, quarte e quinte di cucina e sala; ai docenti Patrizia Niro, Katia Parisi, Franca Gizzi, Claudio Suriano, Luana Marino, Annastella Parisi, agli assistenti tecnici e al personale ATA che si sono distinti nelle attività previste, coordinando tutte le attività dalla programmazione, all’allestimento e all’intero servizio di catering. 

Il nostro istituto da sempre cura l’organizzazione degli eventi, quale appendice alle esercitazioni di pratica didattica. Gli eventi costituiscono una vera palestra per crescere e migliorare l’apprendimento delle tecniche di cucina e di sala. Coinvolgono attivamente gli studenti, i Docenti e il personale ATA che affianca quotidianamente tutto il lavoro svolto nell’istituto. L’indirizzo alberghiero rappresenta la formazione che attualmente può contribuire al rilancio e al decollo di aree depresse dal punto di vista produttivo, stimolando la sinergia con le istituzioni che si occupano di turismo e di valorizzazione delle tipicità legate alla storia, alle tradizioni, alle caratteristiche paesaggistiche del nostro territorio. Tutte le componenti del nostro istituto, in modo coeso, coordinate dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Antonella Gramazio, credono fortemente che l’istruzione e la formazione debbano essere orientate all’innovazione, nonché al legame con il territorio di appartenenza.

c72a4bed 7b24 44ff 9c23 2e987f9238fe0b432070 95a6 49a2 9ca2 659b09d51be4

 

 

 

3d1831d4 664d 4265 8ddd 93fba8e1348e

 

 

6682be2b 16ed 4a75 90ef 9a7e5f7e6155

 

178573d5 2cd5 4eff a70b 5bbc6776deb5

 

Ringraziamo la D.ssa Anna Paola Sabatini che, in occasione della Lectio Magistralis del Presidente del Consiglio di Stato Filippo Patroni Griffi a Isernia, ha dato l’opportunità al nostro istituto di fornire un servizio di catering per un evento di importanza nazionale.

L’avere accolto e servito personalità di grande fama nel panorama istituzionale nazionale ci inorgoglisce e ci fa onore.

Esperienze scolastiche e professionali che costituiscono un unicum su tutto il territorio regionale, dimostrando la strategicità e la valenza del nostro istituto scolastico in un percorso che vede coinvolte Istituzioni locali e nazionali.

L’evento ha avuto luogo nell’Auditorium “Unità d’Italia” con il Patrocinio del Comune di Isernia, a cura dell’IC San Giovanni Bosco di Isernia nella figura della sua rappresentante la DS Mariella Di Sanza che ringraziamo. 

Il personale Docente ed ATA dell’IIS Lombardo-Radice di Bojano ringrazia la Dirigente Scolastica Antonella Gramazio per l’entusiasmo che pone nel condividere con noi tutti, le iniziative didattiche e le attività a rilevanza esterna, che consentono ai nostri giovani alunni di confrontarsi con esperienze nuove e significative.

de0aa06e-8690-4bee-a234-f8ccda4df0a4.jpge3aee93b-e369-4f64-90c5-474069e85581.jpg

 b7239861-b346-4ef0-aa5e-363850dd5a43.jpg

 

 

f3556ec9-a790-423d-bcf5-71a955ac1ebf.jpg

998c4fa5-7f81-4af4-bcf8-a92e9de0abe9.jpg